Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti, necessari al suo funzionamento, e, con il tuo consenso, cookie di profilazione ed altri strumenti di tracciamento di terze parti, utili per esporre video ed analizzare il traffico al fine di misurare l'efficacia delle attivitą di comunicazione istituzionale. Puoi rifiutare i cookie non necessari e di profilazione cliccando su "Solo cookie tecnici". Puoi scegliere di acconsentirne l'utilizzo cliccando su "Accetta tutti" oppure puoi personalizzare le tue scelte cliccando su "Personalizza".
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy.

Solo cookie tecnici Personalizza Accetta tutti

vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilitą vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page Home page

L'augurio della Pastorale Universitaria

Fratelli e Sorelle, buon Natale.
Lo riconosco, un Natale dopo un anno difficile, come è difficile l’amore. Ma Gesù nasce in mondo difficile.
Un Natale in un mondo toccato dal male e ferito nelle relazioni, dove la distanza è diventata il metro della prevenzione. Ma Gesù nasce per abbattere le distanze che più ci allontanano e ci inquietano, quelle dei cuori.

Un Natale nel quale intorno alle tavole imbandite ci sarà qualche sedia in meno. Ma Gesù nasce per ricordarci che il passaggio da questa terra è per la Pasqua di Resurrezione e che il vero incontro tra noi, a volte, può prescindere dalla presenza.

Un Natale che ci trova tutti un po' sofferenti, come è il ventre di Maria che nel freddo di Betlemme partorisce il Bambinello.

Un Natale che ci scova rintanati nelle nostre paure e in quel fondo di paglia umida sulla quale il Bambinello è deposto. Paglia umida di lacrime, di dolore, di solitudine, di indifferenza, di tutto ciò che rende ciascuno un po' più povero. Ma Gesù in questa povertà e su questa paglia umida nasce.

Care sorelle e fratelli miei, questo Gesù che sempre nasce è la forza per la quale e nella quale rinasciamo. Come è per ogni vita spezzata, è una vita nuova che ridona l’entusiasmo del ricominciare.

Buon Natale a tutti allora.

A voi docenti e ricercatori che in questo tempo avete vissuto più a stretto contatto con le vostre famiglie e che avete capito e sperimentato vie nuove per vivere l’alta vocazione dell’insegnare.

A voi personale tecnico amministrativo che sicuramente avete sofferto la difficoltà di dover stare al passo con questa inedita situazione.

Ai nostri cari studenti che, nella impossibilità di frequentare i nostri Atenei, hanno ben capito quanto sia importante costruire relazioni reali e fare di ogni circostanza della vita una cattedra dalla quale apprendere.

Un augurio speciale a quanti delle nostre comunità accademiche sono nella sofferenza, sentitevi pensati e accompagnati.

Faccio mia l’esortazione di San Paolo e del Salmo:
Siate lieti, ve lo ripeto, siate lieti.
Si rinfranchi il tuo cuore, e spera nel Signore.

Sì! Spera nel Signore

A tutti il Signore porti pace e forza.

Vi sono vicino
Don Valerio

Impostazione cookie

Cerca nel sito

 

Posta Elettronica Certificata

Direzione

Tel +39 0965.1693217/3252

Fax +39 0965.1693247

Indirizzo e-mail


Protocollo

Tel +39 0965.1693422

Fax +39 0965.1693247

Indirizzo e-mail

Didattica e orientamento

Tel +39 0965.16933385

Fax +39 0965.1693247

Indirizzo e-mail


Segreteria studenti

Tel +39 0965.1691475

Fax +39 0965.1691474

Indirizzo e-mail

Amministrazione

Tel +39 0965.1693214

Fax +39 0965.1693247

Indirizzo e-mail


Ricerca

Tel +39 0965.1693422

Fax +39 0965.1693247

Indirizzo e-mail

Social

Facebook

Twitter

YouTube

Instagram