Questo sito utilizza cookie tecnici propri e di terze parti, necessari al suo funzionamento, e, con il tuo consenso, cookie di profilazione ed altri strumenti di tracciamento di terze parti, utili per esporre video ed analizzare il traffico al fine di misurare l'efficacia delle attività di comunicazione istituzionale. Puoi rifiutare i cookie non necessari e di profilazione cliccando su "Solo cookie tecnici". Puoi scegliere di acconsentirne l'utilizzo cliccando su "Accetta tutti" oppure puoi personalizzare le tue scelte cliccando su "Personalizza".
Per maggiori informazioni consulta la nostra privacy policy.

Solo cookie tecnici Personalizza Accetta tutti

vai al contenuto vai al menu principale vai alla sezione Accessibilità vai alla mappa del sito
Login  Docente | Studente | Personale | Italiano  English
 
Home page Home page

PINT OF SCIENCE 2023

DA LUNEDI 22 A MERCOLEDI 24 I PUB DI 23 CITTÀ ITALIANE SERVONO PINTE DI SCIENZA

Maggio è ormai da tradizione il mese delle Pinte di Scienza. Pint of Science, la più grande manifestazione di divulgazione scientifica al mondo, giunta all’ottava edizione italiana, torna nei pub per portare i più attuali temi di attualità scientifica: intelligenza artificiale, microalghe, stelle e pianeti, energie alternative e ancora, neutrini, vitigni, materia oscura, sono solo alcuni degli argomenti che sarà possibile sorseggiare nei pub di tutta Italia.

L’appuntamento più spumeggiante con la divulgazione scientifica torna in 64 pub e 23 città italiane nelle sere del 22, 23 e 24 maggio.

Gli anni trascorsi ci hanno insegnato ancora di più il valore della scienza e della ricerca di avanguardia e ci hanno fatto capire – commenta Alessia Tricomi, responsabile nazionale e Presidente dell’Associazione Culturale Pint Of Science Italia, che in Italia c’è sete di conoscenza scientifica. E quale modo migliore per colmare questa sete, se non parlarne sorseggiando una buona pinta di birra nei pub?!”

I numeri dell’edizione italiana 2023 sembrano riportarci alla situazione pre-covid: ad accompagnare il pubblico nelle tre serate di scienza alla spina saranno oltre 200 ricercatori in 23 città italiane (Avellino, Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Ferrara, Frascati, Genova, L’Aquila, Lucca, Messina, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Pavia, Pisa, Reggio Calabria, Roma, Salerno, Siena, Torino e Trieste). La manifestazione si svolgerà contemporaneamente in 26 Nazioni, con oltre 250 città coinvolte, più di 2000 relatori e coprendo tutti i continenti, rendendola di fatto la più grande manifestazione mondiale del suo genere.

Pint of Science è un evento completamente gratuito e non a scopo di lucro, che esiste grazie al contributo degli sponsor, l’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) e l’INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica), e alle squadre di volontari che ogni anno organizzano l’evento con grande passione per la scienza e per il piacere di ritrovarsi insieme.

Pint of Science torna anche quest’anno nei pub di Reggio Calabria per divulgare la scienza con un tono semplice ed informale - spiega Angela Malara, ricercatrice dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria e coordinatrice locale di Pint Of Science - Come da tradizione il parterre di relatori è sempre di grandissimo livello e diverse saranno le tematiche in cui si articoleranno i 6 talk, 2 eventi in contemporanea per 3 serate consecutive, presso i pub Birri Basta e Mia mamma Mia, con i quali si è instaurato negli anni un rapporto di consolidata amicizia. La prima sera cercheremo di smascherare le fake news e capiremo come salvare il nostro pianeta dai cambiamenti climatici; nella serata successiva sveleremo i segreti del cioccolato e scopriremo il mondo dei temutissimi microbi. In ultimoconclude la coordinatrice locale di POS - nella serata finale daremo tante idee per il riciclo dei materiali e vedremo l’uso delle pinzette ottiche per intrappolare la polvere di stelle. Ce n’è davvero per tutti i gusti, non ci resta che scegliere la birra e goderci le serate!

Programma Pint of Science 2023 – Reggio Calabria
BIRRI BASTA – via Cattolica dei Greci (inizio ore 20:30)

Lunedì 22 maggio – Filippo Fazzino (ricercatore UniCT) – Climate change: si può evitare il disastro?

Martedì 23 maggio – Antonino Malacrinò (ricercatore UniRC) – Micro?

Mercoledì 24 maggio – Rossana Melito (ecodesigner di “Fare Eco”) – SostenAbilità

MIA MAMMA MIA – Piazza Duomo (inizio ore 20:30)

Lunedì 22 maggio – Massimiliano Ferrara (professore ordinario UniRC) – Analisi delle fake news e delle emozioni attraverso l’Intelligenza Artificiale

Martedì 23 maggio –Mariannunziata Coppola (tecnologa alimentare) – La scienza del cioccolato

Mercoledì 24 maggio –Antonino Fotia (ricercatore CNR-IPCF) – Le pinzette ottiche: un tocco di luce sui nanomateriali

Pint of Science – La Storia, i numeri

Nel 2012 Michael Motskin e Praveen Paul erano due ricercatori all’Imperial College di Londra. Diedero vita ad un evento chiamato “Meet the researchers” (Incontra i ricercatori) nel quale alcuni malati di Parkinson, Alzheimer, malattia del motoneurone e sclerosi multipla potevano andare nei loro laboratori a vedere quale tipo di ricerca facessero. L’evento fu molto motivante sia per i visitatori che per i ricercatori. Pensarono che se le persone vogliono entrare nei laboratori e incontrare i ricercatori, perché non portare i ricercatori fuori ad incontrare le persone? E così nacque Pint of Science. Nel maggio 2013 si tenne la prima edizione di Pint of Science (nel solo Regno Unito) che ha portato al grande pubblico alcuni dei più rinomati ricercatori a raccontare il loro lavoro innovativo agli amanti della scienza e della birra.

In Italia, la manifestazione è sbarcata nel 2015 coinvolgendo per prime sei città – Genova, Trento, Siena, Roma, Pavia, Milano – addirittura più che triplicate nello spazio di pochissimi anni.Nel 2019, il festival si è svolto in contemporanea in ben 23 città italiane (Avellino-Sarno, Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Ferrara, Genova, L’Aquila, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Pisa-Lucca, Pavia, Reggio Calabria, Roma, Siena, Trento-Rovereto, Trieste e Torino) raggiungendo presenze da record e, dopo la cancellazione dell’edizione 2020, a causa della pandemia, nel 2021, per rimanere vicino al proprio pubblico, il festival è stato realizzato online con un formato molto coinvolgente. Nel 2022 il festival è tornato in presenza, e l’edizione 2023 che ci apprestiamo a vivere vede 23 città coinvolte e un numero sempre crescente di pub e di ricercatori. A livello internazionale sono 26 i Paesi coinvolti letteralmente in ogni angolo del mondo (Argentina, Australia, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Costa Rica, Croazia, Danimarca, Ecuador, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Kenya, Messico, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Thailandia e Ungheria).

Per ulteriori informazioni:

http://www.pintofscience.it

Social networks:

http://www.facebook.com/pintofscienceitaly

http://www.twitter.com/pintofscienceIT

http://www.instagram.com/pintofscienceIT

Hashtag dell’evento:

#Pint23 #Pint23IT

Contatti:

Angela Malara (Coordinatrice locale di Pint of Science Italia)

Email angela.malara@unirc.it, Cell 3404641324

Impostazione cookie

Cerca nel sito

 

Posta Elettronica Certificata

Direzione

Tel +39 0965.1693217/3252

Fax +39 0965.1693247

Indirizzo e-mail


Protocollo

Tel +39 0965.1693422

Fax +39 0965.1693247

Indirizzo e-mail

Didattica e orientamento

Tel +39 0965.16933385

Fax +39 0965.1693247

Indirizzo e-mail


Segreteria studenti

Tel +39 0965.1691475

Fax +39 0965.1691474

Indirizzo e-mail

Amministrazione

Tel +39 0965.1693214

Fax +39 0965.1693247

Indirizzo e-mail


Ricerca

Tel +39 0965.1693422

Fax +39 0965.1693247

Indirizzo e-mail

Social

Facebook

Twitter

YouTube

Instagram